Marte ed il Leone

Galleria

This gallery contains 1 photo.

Stasera finalmente la Luna è sufficientemente in ritardo e mi lascia un po’ di cielo buio. Ne approfitto per fotografare il Leone. Marte è il puntino più rosso rispetto alle altre stelle che sono bluastre. (e si, lo so, è leggermente sfocata!)

Nausea

Torno dal cinema dopo aver visto “Diaz” ed incrocio gente con le bandiere bianconere che festeggia insieme alle auto che suonano i clacson. Fermate il mondo, voglio scendere.

Bei sogni

“Se un sogno è il tuo sogno, quello per cui sei venuto al mondo, puoi passare la vita a nasconderti dietro una nuvola di scetticismo, ma non riuscirai mai a liberartene. Continuerà a mandarti dei segnali disperati, come la noia e l’assenza di entusiasmo, confidando nella tua ribellione.” (M. Gramellini)

Margherite

(clic per ingrandire)

Alcune margherite raccolte nel prato, un vasetto di vetro. La foto era venuta completamente bruciata perché ho sbagliato l’esposizione, ma regolando luminosità e contrasto in digitale è venuta fuori questa immagine.

A voi l’ardua sentenza :-)

Aggiornando Firefox

Questa mattina, alzandomi all’alba delle 11.30, ho pensato che per mettere in moto i neuroni poteva essere il caso di aggiornare un po’ il pc. Da un po’ di tempo avevo XBMC che andava in crash facendo la scansione dei telefilm, il plugin Flash di Firefox faceva le bizze e varie menate.

Aggiornato i pacchetti mi ritrovo con Firefox che non parte più e mostra un errore quantomeno enigmatico:

Errore interpretazione XML: entità non definita
Indirizzo: chrome://browser/content/browser.xul
Linea numero 553, colonna 7:

Per fortuna Google Chrome funzionava (sempre avere un browser di scorta) e così trovo questa serie di messaggi su un forum Ubuntu:

http://forum.ubuntu-it.org/index.php?topic=508749.msg3970803

Primo pensiero: come si fa a definire “Risolto”??? Non hai capito dov’è il problema, c’è un grezzissimo workaround degno di un utonto (eliminare la cartella .mozilla significa doversi riprendere a mano tutti i segnalibri…). Senza parole.

Soluzione degna di questo nome:

  1. Riavviare Firefox in safe-mode (con tutte le estensioni e i plugin disattivati)
  2. Abilitare i plugin/estensioni un po’ per volta, per vedere se riavviando il problema ricompare

Alla fine viene fuori che il problema sta nell’ Italian Language Pack!
Lasciandolo disabilitato, è bastato collegarsi al sito di Mozilla Italia e scaricare l’ultima versione.

(p.s. i neuroni si sono accesi a dovere)

Nokia 5800 e Debian

Da un po’ di tempo cercavo di fare il backup del telefono, ma mamma Nokia non viene molto incontro agli utenti Linux.
L’applicazione principale cambia nome ogni tanto (Nokia Suite, poi Ovi Suite ora forse di nuovo Nokia Suite, e decidetevi perbacco) ma resta sempre e comunque solo per Windows (oddio forse anche per Mac ma ho letto tante imprecazioni in lingue diverse a questo proposito).

Dopo aver cercato dei sostituti di terze parti, ho deciso di tagliare la testa al toro.
Ecco la mia via per l’illuminazione.

Ingredienti:
– Debian (celo, versione wheezy)
– VirtualBox (non celo)
– un’immagine cd del WinXP (celo)
– telefono Nokia 5800 (celo)

Iniziamo ad installare VirtualBox: in Debian niente di più facile, si cerca il pacchetto con aptitude search virtualbox e lo si installa con aptitude install . Inutile dire che parte al primo colpo.

Creiamo una macchina virtuale, alzo solo la ram a 512 mb, per il resto lascio tutto ciò che mi viene proposto. Collego l’immagine iso di Windows al lettore virtuale di cdrom e avvio la macchina.

Parte l’installazione di Windows che va tutta liscia. Che buffo vedere il logo Microsoft sul mio monitor! Mi collego ad internet con l’Internet Explorer, funziona! Scarico la Nokia Suite dal sito nokia.com e la installo. Tutto liscio pure qui.

Ora colleghiamo il telefono! Attacco il cavo usb e… nulla.
Però da debian il comando dmesg mi dice che è stato visto. Uhm… qualche ricerca in rete e vengono fuori un po’ di possibili problemi.

Primo fra tutti mi imbatto nel mancato supporto dell’usb 2.0. Ci vuole un’estensione di VirtualBox da installare sulla macchina host. Ok, per fortuna ci sono tutti i link. Scarico, installo, ok.
Mentre son lì, vedo che ci sono anche le guest extensions. Non so se mi possono servire, ma installo pure quelle sulla macchina guest.
Poi leggo che l’utente deve appartenere al gruppo “vboxusers”, fatto.
Infine ci vuole il permesso di lettura/scrittura per /proc/bus/usb, metto l’opportuna riga in /etc/fstab e eseguo la mount.

Riavvio la macchina virtuale e ancora niente. Vogliamo darci per vinti? Manco per idea.
Leggendo bene c’è ancora una cosa. Bisogna configurare un filtro per i dispositivi usb che devono essere “passati” alla macchina guest. L’unica accortezza è definire un filtro generico per “usb vendor” e lasciare in bianco tutti gli altri dati. Eseguo.

Altro riavvio dell’XP e magicamente funziona!
Tramite Nokia Suite ho installato gli aggiornamenti delle mappe, trasferito contatti e messaggi, fatto un backup completo. Certo, è tutto un po’ più lento del normale, ma dato che funziona mi pare un grosso successo.

Link utili:
Updating Nokia Phones With VirtualBox